Seguici su

Conti in ordine e sguardo al futuro

Nonostante un anno estremamente difficile, che ci ha costretto a fare i conti con una pandemia mondiale e con i problemi sociali ed economici a essa legati, ASP Distretto di Fidenza chiude il 2020 con un utile di oltre 165mila euro. Un risultato straordinario, frutto di un lavoro di squadra che ci ha visti protagonisti malgrado le indubbie difficoltà che abbiamo dovuto affrontare soprattutto nella prima fase dello scorso anno.

Certo gli effetti della crisi pandemica si sono fatti sentire. I Centri Diurni, per esempio, sono stati aperti solo 144 giorni e il tasso di riempimento delle Cra (Case residenza anziani) è passato dal 99% medio delle precedenti annualità al 92,02%, con un mancato introito dovuto alle rette di 1,4 milioni di euro. Di contro, l’impossibilità di svolgere le attività in presenza ha fatto sì che si sia verificata una riduzione di alcune spese relative al Servizio sociale in delega, mentre sono aumentati i contributi ai cittadini. Come conseguenza il risultato d’esercizio del servizio è oggi in pareggio, dopo molti anni di perdita sostenuta però dall’utile della gestione di Cra e Centri diurni, che quest’anno ha invece subito l’effetto pandemia.

La gestione oculata dei conti ci permetterà comunque nel 2021 di prevedere un contributo in conto esercizio da parte dei soci di 256.230 euro, contro i 405.000 euro del 2020, in calo di oltre il 36%. Questo dato è frutto di minore tariffa stabilita dal Comitato di Distretto, finalizzata a mantenere la retta per i posti non a rimborso regionale a 75 euro, anziché al costo reale del servizio di 88 euro.

 

Pronti a ripartire

La speranza di tutti è che il 2021 sia l’anno della ripartenza e visto questo auspicio ci stiamo attrezzando per rimettere la “macchina Asp” a pieno regime con un piano di assunzioni importante che adegui la struttura alle rinnovate esigenze. Contiamo infatti di effettuare durante l’anno gran parte dei concorsi a tempo indeterminato per adeguarci all’esigenze espresse, per un totale di circa 40 nuove assunzioni in diversi ambiti.

Non solo. Abbiamo messo in piedi un ambizioso piano di investimenti da qui al 2023, per un costo complessivo che supera i 3,3 milioni di euro. In particolare si tratta di investimenti fatti interamente con fondi propri dell’azienda – tra questi va evidenziato l’utilizzo di 650mila euro di utili accantonati nei precedenti esercizi –, senza contributi dei soci, anche grazie alle agevolazioni fiscali come il “bonus facciate”. I lavori realizzati grazie a questo piano riguardano l’efficientamento energetico di tutte le Cra del Distretto (Fidenza, Noceto, Roccabianca, San Secondo e Sissa), la conclusione dei lavori di adeguamento alla Cra Ospedale Civile Dagnini di Zibello, i lavori di adeguamento alla Cra “Lorenzo Peracchi” di Fontanellato, la “camera serena” alla Cra “Tommasina Sbruzzi” di San Secondo, la ristrutturazione del Pensionato Albergo di Fidenza e l’ampliamento Cra “Città di Fidenza”.

Insomma, sebbene la pandemia ci abbia costretto ad affrontare una sfida epocale, ASP ha saputo mettere in campo una risposta adeguata e tempestiva, che ci permetterà di essere attrezzati per affrontare le nuove sfide di oggi e soprattutto di domani.

 

Elena Cagliari

Direttore di ASP Distretto di Fidenza