Seguici su

“Anima e Corpo”: a Fidenza una settimana di iniziative per raccontare il prezioso lavoro nelle cure palliative

Cos'è

La malattia, il dolore, il distacco dalla vita. Ma anche il conforto, il sostegno, la presenza e la disponibilità che gli uomini manifestano nei confronti dei propri simili quando ammalati e sofferenti. Tutto questo è il lavoro in hospice e tutto questo vuole raccontare “Anima e Corpo – Il prezioso lavoro nelle cure palliative”, un ciclo di iniziative in programma a Fidenza dall’11 al 18 maggio che affronta temi evidentemente delicati, capaci di tenere insieme aspetti molto differenti dell’esistenza umana. Argomenti che fanno emergere le persone nella propria individualità e quali tessere di un mosaico più vasto: la comunità sociale cui appartengono. Più che il fine vita, è l’attitudine dell’uomo a dare sollievo a chi soffre ciò che sta effettivamente al centro della settimana di manifestazioni promossa dal Comune di Fidenza e realizzata da ASP “Distretto di Fidenza” in collaborazione con l’Ausl, la Cooperativa Aurora Domus, l’associazione “Medicina e Persona”, l'associazione “Bruno Mazzani” e l’associazione culturale Famiglia Fidentina. In programma a Fidenza c’è un nutrito cartellone di confronti, incontri tematici e una sorprendente mostra – intitolata “L’abbraccio del Pallium” - che è il baricentro di tutto, perché ripercorre la storia delle cure palliative e offre un racconto realmente multidisciplinare al visitatore. Presentata per la prima volta nel corso del “Meeting per l’Amicizia fra i popoli” 2016, la mostra è a cura di Giorgio Bordin e Paola Marenco e sarà ospitata nel Palazzo Orsoline (ingresso via Costa). L’inaugurazione è prevista venerdì 10 maggio alle ore 18. La mostra resterà aperta al pubblico fino a venerdì 17 maggio (dalle ore 8,30 alle 12,30 e dalle ore 16,00 alle 18,00). Giovedì 16 maggio l’appuntamento è nel vicino Centro culturale San Michele di via Berenini 134 che ospiterà, alle 21, l'incontro “Anima e Corpo”. Tra i relatori: Marco Maltoni, direttore UO Cure Palliative Asl di Forlì, Francesco Ghisoni, coordinatore della Rete Locale Cure Palliative dell'Ausl di Parma, e Anna Tedeschi, direttrice dell'Hospice di Fidenza. Sabato 18 maggio ben tre appuntamenti in programma nel Centro culturale San Michele: alle 15 l'incontro “Operatori volontari in Hospice, punti di forza e difficoltà”, un evento pubblico che finalizza le attività laboratoriali che si svolgeranno in mattinata con operatori e volontari. Alle 17 verrà presentato “Riserva di Prognosi” di Loreta Ronchetti e Milena Di Camillo, un libro testimonianza che racconta l'ultimo anno di vita di Barbara, una oncologa che a 44 anni scopre di avere un cancro. La chiusura del ciclo di iniziative è affidata alla musica di qualità. “Tanto da fare, tanto da stare”, alle 18, prevede un rinfresco conclusivo nella sede espositiva delle Orsoline e l’esibizione della Corale San Donnino Città di Fidenza nel Centro culturale San Michele.